Pignoramento stipendio a causa di cartella esattoriale impagata

Cartella esattoriale per spese di giustizia e pignoramento stipendio

Mio marito ha avuto notificata ad agosto del 2011 una cartella esattoriale da Equitalia a titolo di spese processuali per più di 500 mila euro.
Eravamo in regime di comunione, ma prima della notifica della cartella esattoriale a gennaio 2010 abbiamo optato per il regime di separazione.

A settembre del 2010 ho comprato casa intestandone a me la proprietà, ora che cosa può succedere alla mia casa, ai mobili (questi comprati prima della richesta separazione quando ancora eravamo in regime di comnunione), possono farne oggetto di esecuzione, che cosa posso fare per evitare il peggio?

Premetto che mio marito ha un regolare busta paga.

Il suo stipendio può subire pignoramento? Ed in che misura.

Equitalia e nuove misure del pignoramento esattoriale dello stipendio

Nel suo caso bisogna capire quando il credito verso lo Stato, e cioè le spese di giustizia, sono maturate. Se esse sono antecedenti alla cambio di regime patrimoniale coniugale lei risponde direttamente del debito.

Ma anche se la data in cui è stata scelta l'opzione di separazione dei beni fosse successiva a quella in cui il credito del Ministero della Giustizia è divenuto esigibile, Equitalia può chiedere (e facilmente ottenere) la revocazione dei passaggi di proprietà fra coniugi.

Quindi le "sue" proprietà sono ipotecabili ed espropriabili, lo stipendio di suo marito è pignorabile per un quinto al massimo.

In particolare, la quota pignorabile dello stipendio varia in funzione dell'importo percepito dal debitore

Va altresì ricordato che l'attuale legislazione consente all'agente della riscossione (Equitalia) di procedere al pignoramento del credito vantato vantato dal debitore verso soggetti terzi, attraverso una procedura notevolmente accelerata rispetto a quella ordinaria (debiti con banche, finanziarie e privati).

In queste condizioni è ben difficile che Equitalia si perda in una procedura di pignoramento dei mobili. Direi che sui mobili può stare relativamente tranquilla.

6 Novembre 2012 · Lilla De Angelis





Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!