Cambiali senza scadenza per debito cambializzato

Cambiali senza scadenza firmate da mio padre deceduto

Mio padre che è deceduto nel 2006, aveva un debito di circa 10000 euro, in cambiali.

Ma su queste cambiali non c'è una scadenza. Ora questa persona ci ha richiesto i soldi, con gli interessi.

Come devo comportarmi?

Posso fare qualcosa per nn pagarle?

Si possono emettere cambiali senza scadenza?

Cambiali "a vista" - Possono essere incassate entro tre anni dalla data di eissione

Quando manca la data di scadenza la cambiale si dice “a vista”,

Questo vuol dire solo che la cambiale può essere incassata in un un arco temporale di tre anni dalla data di emissione.

Se lei ha accettato l'eredità di suo padre, ha ereditato anche l'obbligo a pagare le cambiali. Questo è un primo punto da chiarire.

Se è obbligato a cambiare le cambiali, un'altro elemento discriminante è costituito dall'eventuale protesto della cambiale. Lei non ci dice se la cambiale è protestata o meno.

Infine, ammesso - nella peggiore delle ipotesi - che lei abbia tacitamente o esplicitamente accettato l'eredità di suo padre ed ipotizzato che la cambiale sia stata anche protestata, per capire se si possano o meno rendere difficoltose le azioni esecutive del creditore nei suoi confronti è necessario conoscere il suo stato economico patrimoniale (proprietà immobiliari, conti correnti, lavoro dipendente o meno).

In assenza di tali informazioni non è pensabile fornirle un supporto credibile. Riformuli la sua domanda con i dettagli che mancano.

22 Novembre 2012 · Andrea Ricciardi


Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) utilizza il form che trovi più in basso.

2 risposte a “Cambiali senza scadenza per debito cambializzato”

  1. Anonimo ha detto:

    Mio marito aveva firmato delle cambiali a seguito di una carta credito compass revolving di 2 mila euro con 50 euro di rimborso a scadenza mensile: ha pagato circa la metà, ora è deceduto il 20 agosto e la prossima scadenza è il 27 agosto. Come mi comporto?
    Avviso la compass e non pago? Premetto che non c’è nessuna eredità perchè non ci sono beni immobili e niente sui conti correnti:
    devo comunque andare dal notaio a fare la rinuncia all’eredità?

    • Rosaria Proietti ha detto:

      Anche se il defunto non ha lasciato beni, ma ha lasciato debiti, occorre effettuare la rinuncia all’eredità (in pratica la rinuncia si configura come rinuncia ai debiti lasciati dal de cuius), dichiarazione che può essere resa anche presso la cancelleria del Tribunale territorialmente competente, senza dover corrispondere parcella al notaio. Se ha intenzione di rinunciare all’eredità di suo marito può anche non pagare le prossime rate in scadenza. Avvisare il creditore potrebbe servire ad evitarle scocciature da parte dagli addetti al recupero crediti Compass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e/o Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza zero voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!